HELLO, DOLLY!

Nella magica atmosfera della Belle Epoque, una girandola inarrestabile di situazioni spassose, avventure rocambolesche e un finale sorprendente che metterà ogni cosa al suo posto, sono gli ingredienti di uno dei più grandi musical americani: Hello, Dolly!
Il musical oltre ad essere famoso per la celebre canzone che tutti ricordano, è un grande spettacolo per la ricchezza delle scenografie, lo sfarzo di stupendi e colorati costumi, specchio del passato, per la grandiosità e la vivacità dei balletti acrobatici e per la storia, ricca di garbatissimo humor!
Dopo le versioni in palcoscenico, americane e inglesi, e dopo il celebre film con Barbra Streisand, ecco la versione in italiano diretta da Saverio Marconi, che, come ha scritto la critica, non ha nulla da invidiare agli spettacoli anglosassoni e che ha riempito i più grandi teatri italiani nelle tre stagioni stagioni in cui è andato in scena. (1999/2000 – 2001/2002 – 2002/2003)
Una sfavillante Loretta Goggi, che sul palco canta, balla, imperversa…  commovente, comica, imperiosa, ha conquistato applausi interminabili ovunque, celebrando uno spettacolo dal successo strepitoso.

Smagliante Goggi per “Hello, Dolly!”   (Masolino d’Amico – La Stampa)
…Hello Dolly! è più operetta… e come operetta il regista Saverio Marconi l’ha trattata, ossia badando al ritmo e all’insieme più che alle sfumature di recitazione…. Marconi sa dove puntare, il suo Hello, Dolly! è un’ininterrotta passerella per una Goggi in forma smagliante, che con segnale subito colto dal pubblico cambia mise (costumi di Zaira de Vincentiis) con ogni apparizione… Poi scene agili, di Aldo De Lorenzo, un vivacissimo balletto acrobatico di camerieri con vassoi (coreografie di Fabrizio Angelini)…

Hello Goggi! il fascino di essere Dolly   (Alvise Sapori – La Repubblica)
…Loretta Goggi, in una sua gloriosa maturità, ha generosamente nutrito Dolly della sua carne e del suo sangue (come si dice), e ha cantato, ballato imperversato sul palcoscenico a volta a volta commovente, comica, imperiosa… Uno spettacolo dal ritmo infernale guidato da Saverio Marconi. Sul palco un Paolo Ferrari in stato di grazia…

Hello Dolly riconquista la platea   (Paola Aspri – Il Giornale d’Italia)
….I costumi di Zaira de Vincentiis sono lo specchio del passato, stupendi e colorati … cambi scena repentini mettono in evidenza la bravura degli attori, impegnati non solo a recitare, ma a muoversi con abilità in un perimetro che si rinnova con la storia… Da menzionare l’atleticità del corpo di ballo rigorosamente maschile che dà vita ad un can can acrobatico, incastonato in una scena tra le più entusiasmanti dello spettacolo. La regia e l’adattamento sono di Saverio Marconi, deus ex machina del musical del bel paese, capace di regalare, grazie ad intuito e professionalità, attori ed impianto scenico senza eguali.

… una coppia di divi capace di brillare nei ruoli principali    (Rita Sala – Il Messaggero)
… C’è una scenografia funzionale  che adotta i cambi a vista, i pannelli e i fondali dipinti per montare e smontare a vista infiniti ambienti nella costante impressione del lusso. Ci sono ritmi veloci, ballerini in regola, costumi rutilanti… gradevolissima l’atmosfera di colori e musiche… giuste le coreografie …

CAST & RUOLI

Libretto Michael Stewart  Musica e liriche Jerry Herman
Basato sulla commedia “The Matchmaker” di Thornton Wilder
Traduzione Michele Renzullo Adattamento Saverio Marconi Versione italiana delle canzoni Silvio Testi
Regia Saverio Marconi

con
Dolly Levi Loretta Goggi
Orazio Vandergelder Paolo Ferrari
Rudolph Raisenweber Gianni Nazzaro, Mauro Mascitti, Raffaele Latagliata
Irene Molloy Renata Fusco, Annalisa Cucchiara   Cornelio Hackl Pierluigi Gallo
Minnie Fay Barbara Morini, Paola Ciccarelli   Barnaba Tucker Gianfranco Vergoni
Ambrogio Kemper Marco D’alberti, Giorgio Forte
Ermengarda Stefania Fratepietro, Francesca Cinanni
Ernestina Facile/Rose Loredana Sartori, Floriana Monici
Nino Amura – Gianni Bernardini – Mirko Battuello – Mirco Boscolo – Danilo Brunetti
Paola Ciccarelli – Massimiliano D’Assunta – Eugenio Dura – Giuseppe Galizia – Vasco Giovanelli
Gianluca Grasso – Alberta Izzo – Anne Lassoudry – Titta Graziano – Andrea Jacono
Marilena Manfredi – Silvano Marraffa – Michele Mesiti – Emilio Milani – Danilo Monardi
Floriana Monici – Luca Mori – Giorgio Napolitano – Federico Regazzo – Daniela Ricci
Altea Russo – Paolo Santilli Krisztina Sas – Simone Vallese – Marco Vesica – Claire Whitehead

Scene Aldo De Lorenzo Costumi Zaira de Vincentiis
Coreografie Fabrizio Angelini Produzione musicale Silvio Testi
Direzione musicale e orchestrazioni aggiunte Giovanni Maria Lori
Supervisione musicale Giuseppe Vessicchio
Orchestrazioni Pino Perris con Enzo Campagnoli
Disegno luci Manolo – Disegno fonico Enrico Porcelli

DATE SPETTACOLO

Data Città Teatro Mappa Ticket

GALLERY

seguici su

Resta sempre aggiornato!

Iscriviti alla Newsletter

CREDITI

Compagnia della Rancia srl
Tutti i diritti riservati

A cura dell'Ufficio Comunicazione


Sito Web:

JEF srl